GOTOECO PER LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO

CHI SIAMO   I   ATTIVITA'   I   ITINERARI DI VISITA   I   SERVIZI   I   BOOKSHOP   I   INFO E CONTATTI

L’ITINERARIO DI FRANCO

 

SCARICA L'ITINERARIO DI VISITA  >

 

Antica Trattoria della Pasqua - Cippo Piramidale - pontile di Doberdò del Lago. (Vermegliano, Ronchi dei Legionari)

 

partenza

Longitudine 13.46567 - latitudine 45.79528

caratteristiche dell’itinerario

Usanze e tradizioni, naturalistico

durata

60 minuti

difficoltà

Bassa

periodo consigliato

Marzo e aprile

abbigliamento

Sportivo

come farlo

In automobile o a piedi

cosa vedere nei dintorni

Riserva Naturale Regionale dei Laghi di Doberdò e Pietrarossa, Centro Visite “Gradina” e Villa Bosco a Doberdò del Lago

dove dormire e mangiare

a. Trattoria “Da Andrea”

via Trieste 6, Doberdò del Lago (+39.0481.78320)

b. Trattoria “Della Pasqua”

via Monte Cosich 56, loc. Cave di Selz

(+39.0481.777472)

c. Agriturismo “Ferfoglia Marino” via Giardino 9, Doberdò del Lago

(+39.0481.78382)

Trattoria “Peric Branco”

Via Prešeren 10, loc. Marcottini

(+39.0481.78117)

 

 

Vi propongo un semplice itinerario che guarda al passato. Vi farò conoscere “le mie terre” attraverso vecchi ricordi e usanze. Il punto di partenza si trova in località Vermegliano, in via Monte Cosich 56: dall’uscita dell’autostrada imboccate la SS14 per circa 3 km, poi svoltate alla seconda uscita della rotonda e imboccate la SS305 per 1 km, proseguite per un altro km e svoltate quindi a destra. Potrete lasciare l’auto nel parcheggio della chiesa che troverete di fronte all’Antica trattoria della Pasqua (1). Qui vi racconterò le storie di vita quotidiana della mia generazione, le tradizioni, gli usi di questi luoghi e come si presentava il paesaggio cinquant’anni fa. Da qui, proseguirete riprendendo l’auto da soli lungo la SP15, lasciando la trattoria sulla destra. Dopo 300 m, al bivio, manterrete la sinistra e proseguirete lungo la strada per poco più di 1 km, dove troverete uno slargo in cui accostare l’auto e ammirare il paesaggio. Dal lato opposto della strada vedrete un Cippo Piramidale (2) in memoria dei caduti. Dopo la guerra, questa zona era piena di bombe inesplose, dette “balini”. Quando ero adolescente si usava cercarle e, una volta trovate, farle esplodere all’interno delle cave per prendere il piombo e venderlo. Riprenderete l’auto e continuerete lungo la stessa strada per circa 2 km e vi troverete nel piccolo paese di Doberdò del Lago. Svolterete a destra in via Bonetti fino ad arrivare ad un bivio: terrete la destra scendendo lungo la strada asfaltata. Dopo circa 800 m, a sinistra, troverete un ampio spiazzo con ciottoli bianchi dove dovrete lasciare l’auto. Fate attenzione in questo punto del percorso perché il sentiero non è segnalato. Parcheggiata l’auto, proseguirete a piedi per circa 600 m lungo una strada bianca (sentiero 72), dove troverete una piazzola attrezzata. Da questo punto in poi il sentiero si restringe e si immerge nella vegetazione. Dopo circa 500 m troverete il famoso pontile in legno di Doberdò del Lago (3), ultima tappa del nostro itinerario, che si apre sul lago offrendo un suggestivo punto di vista su quello che è l’unico lago carsico in territorio italiano. Mentre osserverete il paesaggio, dando le spalle al lago, vi consiglio di guardare in alto: vedrete una famosa struttura sul Monte Castellazzo detta rifugio “Casa Cadorna”, costruita nel 1916, che si apre su tutto il lago, raggiungibile da altri percorsi indicati da apposita cartellonistica. “Tutto il folto paesaggio che vedrete intorno a voi una volta era molto più rado, vi erano solo le capre che brucavano l’erba”.

curiosita’ sui contastorie

Franco Fontanot è nato e vissuto in queste terre, le conosce così bene che le considera sue. Nella vita è stato sia contadino sia operaio, ma anche giocatore di calcio nella Lazio e nel Lecco alla fine degli anni ’50. Negli ultimi anni, da bravo sportivo ha deciso di vendere l’auto e di spostarsi solo in bicicletta. Inoltre, ci dice che in passato trascorreva le giornate a camminare con gli amici in queste zone attraversando il Monte Selz per arrivare a Doberdò del Lago. I suoi racconti rispolverano usanze e costumi che senza la narrazione andrebbero perse.

GOtoECO Associazione per la valorizzazione del territorio I Via Bosco Cappuccio 8 34170 San Martino del Carso, Sagrado (GO) I info@gotoeco.it I cf 91033380311